thinking

Utilizzo un approccio decisamente semplice e “umano” cercando di immedesimarmi nella situazione dei miei clienti. Ho gestito spesso operazioni di trasformazione riguardante la digitalizzazione di un business tradizionale e gli aspetti da curare sono tanti.

Prima di tutto THINK!

Riflettere attentamente valutando gli impatti del processo di cambiamento. Predisporre mezzi, risorse e investimenti in modo realistico. Curare la fase di “business planning” e soprattutto definire obiettivi misurabili valutando le sinergie ed i conflitti con tutto ciò che il cliente ha fatto finora.

La digitalizzazione significa potenziare il proprio canale di vendita ed è composto da tanti elementi che possono rivelarsi opportunità come minacce. Pensare in modo adeguato significa ridurre il rischio d’impresa e creare un vantaggio competitivo nei confronti di un competitor.

E’ però necessario valutare bene come valorizzare il proprio business tradizionale attraverso i new media senza creare illusioni e usando strumenti di “business modelling” con estremo realismo e con il supporto di dati e numeri riguardanti il mercato e la “reach”.

CREATE & EXECUTE

La creazione dei mezzi per raggiungere un obiettivo è centrale in una strategia ben congegnata ed è parte integrante del business plan.

La creazione di un canale web e/o mobile usabile e fruibile, dotato di tutto ciò che serve a raggiungere gli obiettivi e quindi progettare un prodotto in grado di funzionare e di integrarsi al meglio con i flussi esistenti di un’azienda è un processo importante che riguarda la scelta della tecnologia, la UIX, il brand e il media mix.

L’execution per me non è solo la messa in opera di un sistema ma tutte le operazioni che generano un sistema efficace. Ne consegue che l’implementazione di accorgimenti come la SEO,a presenza “social” e  la Digital Identity sono elementi da curare con grande attenzione.

Soprattutto, una strategia di web marketing in grado di generare un ROI positivo e un modello scalabile sono la chiave del successo di un progetto di digitalizzazione.

In questo senso, un piano strategico deve tenere conto non solo del prodotto e del canale ma del “pricing”, del “posizionamento” e delle relazioni con gli altri canali di vendita. In questo senso la digitalizzazione può includere processi formativi e di evangelizzazione delle risorse e delle reti vendita.

REFINE

“Roma non è stata costruita in un giorno”. Il rispetto di un business plan avviene se il business plan è usato come strumento di gestione. Inoltre, ogni operazione che si fa nel mondo digitale può e deve essere ottimizzata e “raffinata” con continue azioni di fine-tuning.

Identificare obiettivi e metriche è cruciale se poi l’analisi e il follow-up vengono fatte in modo meticoloso. La parte di “refining” diventa dunque quella più importante al fine di arrivare a raggiungere gli obiettivi e rendere l’investimento fruttifero.