Onestamente non credevo di poter vedere una new entry con qualche ambizione nel mercato degli annunci. Ormai il brand di Subito stà mettendo in difficoltà qualsiasi player grazie ad operazioni di branding continue. Chi cerca oggetti usati ormai sà che Subito è un punto di riferimento dove può trovare una quantità di contenuto impareggiabile.
Nel settore immobiliare ormai Immobiliare.it è diventato irraggiungibile. Un’offerta completa che include anche Getrix, un gestionale molto usabile, e un traffico enorme che garantisce riscontri alle agenzie immobiliari. Come per Subito, anche Immobiliare.it può contare su una brand awareness costruita saggiamente con spot televisivi ben congegnati e con operazioni di web marketing intelligenti e volte a distribuire il proprio contenuto in modo  mirato.

Nel mercato delle Auto è Autoscout24 a farla da padrone. Una lunga presenza sul mercato unita anche in questo caso a un ottima attività di web marketing e, sebbene in misura ridotta rispetto a Subito.it e Immobiliare.it, anche spot televisivi periodici hanno fatto si che le concessionarie ormai non possano far a meno di utilizzare questo canale.

Sembra che ormai la gerarchia sia stabilita e che difficilmente le posizioni dominanti di questi tre siti possono essere messe in discussione. Nelle mercato dei motori, Quattroruote e Automobile.it sembrano aver deciso di contenere gli investimenti spianando ancor di più la strada ad Autoscout24.

Negli annunci è difficile riuscire a guadagnare quote di mercato solo con l’innovazione. Il mercato infatti risponde solo sulla base dei riscontri ricevuti in termini di telefonate e leads per le concessionarie. Riscontri che devono essere in quantità ma ovviamente devono anche essere di qualità. Riscontri che a livello qualitativo, in un mercato maturo, sono fortemente dipendenti dalla conoscenza del brand da parte degli utenti e sempre meno dalla SEO o dalla SEM.

Gli utenti infatti non cercano più un auto usata su Google ma vanno dritti laddove sanno che troveranno un contenuto di qualità ed un’ampia scelta.

Ho detto che entrare in questo mercato con questo livello di maturità è molto difficile…ma non impossibile. Un’ottimo esempio è Caraffinity.it, un innovativo sito di annunci di auto usate che ha introdotto alcune innovazioni che sono effettivamente in grado di fare la differenza.

Un tempo la regola era quella di non forzare gli utenti a registrarsi alfine di consentire loro di contattare velocemente gli inserzionisti. Oggi invece, giustamente aggiungerei, è essenziale acquisire i dati degli utenti per utilizzarli al meglio e fornire loro un servizio più accurato.
Questo è ciò che fa Caraffinity. Il suo modello è freemium e le concessionarie possono inserire annunci gratuitamente, tuttavia per poter contattare gli inserzionisti gratuiti gli utenti devono registrarsi.
La registrazione in questo caso non è affatto una forzatura perchè Caraffinity maneggia i “big data” ottenuti ottimamente, permettendo agli inserzionisti paganti di ottenere la qualità attraverso una maggiore profilazione degli invii delle loro offerte, dall’altra gli utenti ricevono un servizio migliore, più allineato alle loro effettive necessità.

000000

Caraffinity è una community che sfrutta ottimamente i social network con i quali ha creato un integrazione ben articolata. In altre parole Caraffinity è una “piattaforma” più che un semplice sito di annunci ed è esattamente la direzione corretta in cui è necessario andare per fornire un servizio efficace.

Non solo, Caraffinity ha costruito un efficace strategia editoriale per generare UCG (User Generated Content) in modo proattivo puntando sulle utilissime recensioni. Non è certo una novità ma in questo caso il contenuto è sfruttato in modo efficace e rappresenta un indubbia utilità per chi cerca un auto usata.

Caraffinity stà crescendo rapidamente sia come traffico che come quantità e qualità del contenuto. Grazie ad una strategia di web marketing a performance meticolosa che valorizza l’utente registrato ed ad una paziente opera di evangelizzazione che può contare su un modello “freemium”, questo nuovo player stà rapidamente scalando le classifiche e indubbiamente presto potrebbe diventare un pericoloso rivale anche per Autoscout24.

SOCIAL SHARING:
FacebookTwitterGoogle+PinterestLinkedInFlipboardDiggCondividi